I Tavernicoli

I Tavernicoli nascono nel 2003 dall’incontro dei chitarristi Luca Grasselli e Piero Irlanto col percussionista Peter Neri, accomunati dall’esigenza di esprimersi in un progetto totalmente acustico, che potesse fare della versatilità il proprio biglietto da visita. Grazie a ciò, negli anni successivi, in seguito all’uscita dei primi due lavori ‘’Hypnopotamo’’ (2004)  e ‘’La Mammuthanza’’ (2007) poterono esibirsi sia in festival di strada (tra cui il Ferrara Buskers e il Festival di Avignone) che su palchi importati come Arezzo Wave, il Festival di Cassino Jazz e il premio Sele d’Oro di Oliveto Citra...

I loro brani sono stati trasmessi su "Demo" rai radio1 e usati come sottofondo per la trasmissione "L'Altro Lato" radio2.

 

Al tempo, questa fu la presentazione di Michelle Pergolani e Renato Marengo, noti talent scout nazionali:

"...un trio di assoluto talento, insomma una formazione che quando la senti la prima volta ti scappa di saltare sulla sedia e balbettare: ca-cavolo, che roba!!!...insomma forti! sono i Tavernicoli di Valdagno Vicenza. E anche il nome, in qualche misura, apre un orizzonte, un orizzonte che definire alcolico è riduttivo: è invece piacere, voglia di suonare, voglia di ingarellarsi e stupire...un gioco, un inseguirsi di note su e giù per i muri, di riff che fischiano tra le pieghe del tempo, un esplosione di accordi come fuochi alla festa di paese.

Insomma, forse esageriamo, ma i Tavernicoli questo ci hanno trasmesso...»

Dopo una pausa e un rinnovo di formazione, con Matteo Raoss alla terza chitarra, si dedicano alla composizione di nuovi brani che daranno vita in seguito all’album per loro più rappresentativo dal titolo ‘’Barnaba’’!

 

                             A Voi l’ascolto